Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Campolongo sul Brenta

Provincia di Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

News

Errore caricamento immagine.

Raccolta differenziata - Niente è come sembra

Istruzioni per la raccolta della plastica


NIENTE È COME SEMBRA”

LA NUOVA CAMPAGNA DI ETRA SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA PLASTICA

 Niente è come sembra. Neppure la plastica che usiamo e buttiamo via perché sia raccolta e riciclata. E succede che, per distrazione o poca conoscenza, vengano chiusi nei sacchetti non solo imballaggi, piatti e bicchieri usa e getta, ma anche oggetti diversi che “sporcano” e abbassano la qualità del rifiuto rispetto ai parametri stabiliti dal Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta e il recupero degli imballaggi in plastica. Ogni anno nei Comuni di Etra vengono conferite 17 mila tonnellate di plastica. «Come abbiamo annunciato negli scorsi mesi, – spiega Stefano Svegliado, presidente del Consiglio di gestione di Etra – in molti Comuni è stata raggiunta un’alta percentuale di raccolta differenziata, con una media ben superiore al 70%; le difficoltà, però, nascono con l’introduzione sul mercato di prodotti sempre nuovi, di origine plastica ma non facilmente classificabili; in più il Corepla, da parte sua, ha abbassato i limiti di “frazione estranea”, cioè la percentuale tollerabile di materiali diversi dalla plastica. Superare questi limiti implica una penalizzazione, il cosiddetto “declassamento”, e nel territorio da noi gestito sono più d’una le situazioni non ancora positive, da qui la necessità di rafforzare il messaggio».

Plastica sì, plastica no

Per una buona raccolta della plastica è fondamentale sapere cosa va nella plastica e cosa no. Lo dice Etra: nella black list, quindi materiali non conformi alla raccolta della plastica, ci sono, tra gli altri, pettini e spazzole per capelli, cd, dvd, videocassette, cartucce per stampanti, toner, piccoli elettrodomestici, oggetti di grandi dimensioni (come le sedie da giardino), bottiglie con evidenti residui, giocattoli, posate usa e getta, canne per l’irrigazione. Vanno invece nella plastica: imballaggi in polistirolo e polistirene, piatti e bicchieri usa e getta, tubetti del  dentifricio o di alimenti, tappi, sacchetti della spesa, bottiglie di plastica vuote, reti per frutta e verdura. Un elenco degli errori più frequenti è riportato nell’opuscolo illustrativo inviato a tutte le utenze. Al suo interno gli utenti che lo vorranno compileranno anche un questionario, rispondendo alla domanda “Questi rifiuti vanno nel contenitore per plastica e metalli?”. Le risposte andranno inviate a comunicazione@etraspa.it o all’indirizzo postale Ufficio comunicazione, Etra spa, via del Telarolo 9, 35013 Cittadella (PD). Se risulteranno corrette, Etra invierà un gadget utile per la raccolta o la riduzione dei rifiuti.


Data ultimo aggiornamento: 25/11/2013
P.zza Roma n. 3 - 36020 Campolongo sul Brenta
P.Iva 00460540248
PEC: campolongosulbrenta.vi@cert.ip-veneto.net